Il sale affumicato

Abbiamo recentemente prodotto il lardo stagionato utilizzando il sale affumicato con il legno di faggio. Siamo entrati così per caso nel mondo incredibile ed affascinante di questa varietà di sale. E’un prodotto molto diffuso nelle regioni fredde del Nord Europa e del Nord America.
Si ottiene sostanzialmente dall’affumicatura del sale marino. Il tempo di affumicatura e il tipo di legno utilizzato determinano il gusto e la colorazione.
Le principali varietà di questo sale sono:
-Sale marino affumicato vichingo: viene prodotto in Norvegia secondo un’antica ricetta vichinga. Il suo sapore ricco e intenso è dato dal legno di abete, pino e faggio. Perfetto con formaggi, carne e uova.
-Sale affumicato danese: l’affumicatura avviene con legno di olmo. Il suo gusto delicato si sposa con il pesce tipico del Nord Europa (salmone, aringa e merluzzo).
-Fleur de sel Chardonnay: sale raro e costoso, dal sapore deciso, perfetto se abbinato a carne e pesce. E’ prodotto in California e l’affumicatura si ottiene con le assi delle botti di rovere dove è stato vinificato il vino chardonnay.
-Sale affumicato di Maldon: sale dal gusto delicato prodotto nella città inglese di Maldon utilizzando il legno di quercia. Perfetto per accompagnare zuppe, salse e pesce.
-Sale affumicato Yakima: sale dal sapore dolce e delicato, ideale per accompagnare le carni bianche, viene prodotto nella Yakima Valley (Stato di Washington) e si ottiene dall’affumicatura con legno di melo.
-Sale affumicato Durango: sale dal sapore intenso e aromatico, è ottenuto dall’affumicatura con legno di noce ed è perfetto per le carni rosse. Prodotto nella città di Durango (Colorado, USA) secondo un’antica ricetta degli Indiani d’America.
-Sale affumicato Salish: sale dal sapore deciso e dal colore scuro prodotto sulla costa pacifica degli Stati Uniti, si ottiene dall’affumicatura con legno di olmo rosso, è perfetto per le carni e le verdure cotte alla griglia.